L’importanza dello stretching

ago 07, 2020 |
  • Cura i tuoi muscoli,
  • Fitness

In questo articolo, il nostro Personal Trainer ci parlerà dell’importanza dello stretching e di come questo sia importante per mantenere il corpo sano e flessibile.

Mai capitato di sentirti legato, rigido, poco flessibile nel chinarti o nel raccogliere qualcosa da terra? Oppure allenarti per uno sport senza riuscire ad ottenere i massimi risultati? Ebbene, se la risposta è sì, non c’è da allarmarsi ma da valutare il margine di miglioramento a disposizione e cominciare a lavorare per sfruttarlo al meglio.

 

Lo stretching e i suoi benefici

Il corpo è capace di “parlare” e racconta come lo trattiamo e quanto teniamo al suo benessere.

Se non sollecitato ed esercitato, il fisico è costretto, con il trascorrere del tempo, a movimenti sempre meno sciolti ed ampi, a stanchezza più repentina e all'impiego di maggiore sforzo in tutte le attività quotidiane. La minore elasticità muscolare, la ridotta capacità di coordinazione, il calo di energia, l'usura delle articolazioni, predispongono infatti il fisico ad un invecchiamento più veloce. Come fare dunque a favorire il ringiovanimento di tutto l'apparato locomotore? Con lo stretching!

Lo stretching è un termine inglese che significa allungamento ed è un’attività che consiste nell’allungare la muscolatura prima e dopo un sessione di attività fisica. Praticarlo in maniera costante è utile per aumentare la flessibilità e l’elasticità dei muscoli e dei tendini.

Parlando di stretching è d’obbligo fare riferimento anche ai benefici che questa attività offre a chi la pratica:

  • a livello muscolo-scheletrico, lo stretching aumenta l'elasticità dei muscoli e dei tendini, con un miglioramento globale della capacità di movimento;

  • diminuisce la sensazione di fatica e può prevenire traumi muscolari e articolari;

  • rallenta la calcificazione del tessuto connettivo mantenendo giovani le articolazioni;

  • favorisce il rilassamento riducendo lo stress fisico e migliorano la coordinazione dei movimenti;

Lo stretching quindi è utile per creare uno stato di preparazione psicofisica che aiuta nella prevenzione di contratture muscolari o eventuali fastidi dovuti allo svolgimento di attività fisica “a freddo”. Migliora anche la capacità di movimento degli arti, che è un aspetto fondamentale per chi pratica sport ma utile anche nella vita di tutti i giorni.

Le regole per eseguirlo al meglio

Alcuni suggerimenti pratici quando ci si appresta a praticare questa attività:

fisiocrem-importanza-dello-stretching-eseguirlo-al-meglio
  • individuare il gruppo muscolare da allungare e cercare una posizione comoda ma efficace che, una volta raggiunta, va mantenuta per un tempo da 15 a 30 secondi;
  • l'allungamento non deve superare la soglia del dolore;
  • prima dello stretching, è importante che il muscolo sia caldo. E’ indicato quindi alla fine dell’allenamento, per aiutare il corpo a rilassarsi dopo la sessione di lavoro.
  • usare un abbigliamento comodo, che permetta movimenti molto ampi e senza intralciare la respirazione.