L'importanza della respirazione durante lo sport

ott 28, 2020 |
  • consigli di benessere,
  • Fitness

La respirazione durante lo sport ha un ruolo fondamentale. A spiegarne i benefici è il nostro Personal Trainer.

La respirazione è un gesto naturale che compiamo in modo spontaneo per introdurre ossigeno nel corpo.
Ti sembra un'affermazione ovvia? Certo, anche se è altrettanto vero che difficilmente prestiamo attenzione sulla qualità del nostro respiro, ad esempio in situazioni di vita quotidiana come mangiare, camminare, parlare o praticare sport.

Perché dunque è importante imparare a respirare in modo consapevole?

 Una corretta respirazione è fondamentale per il mantenimento del benessere del corpo e della mente ed inoltre consente di:
Migliorare l’elasticità della gabbia toracica e aumentare l’efficienza dell’apparato respiratorio;
Migliorare i processi metabolici dell’organismo;
Mantenere una corretta postura;
Acquisire un maggior controllo degli stati di ansia e di emotività, favorendo la concentrazione e il rilassamento.
La consapevolezza e l’educazione respiratoria possono quindi cambiare in meglio la qualità della nostra vita e ovviamente anche delle nostre prestazioni sportive.

 

Come funziona la respirazione mentre facciamo sport?

fisiocrem-respirazione-e-attivita-fisica

Quando facciamo sport o in generale attività fisica, che sia una semplice camminata o una corsa intensa, aumentano la frequenza cardiaca e la quantità di ossigeno necessaria per far funzionare i muscoli.

Questa maggior richiesta di ossigeno si traduce in un aumento della frequenza respiratoria.

Abituarsi ad ascoltare il proprio corpo e le sue esigenze permette di evitare spiacevoli sensazioni di affanno che possono bloccare l’allenamento dopo pochi chilometri di corsa!

fisiocrem-migliorare-la-respirazione-nella-corsa
Quali sono i segreti per respirare bene durante la corsa?

Come esiste una corretta (e sana) alimentazione, fondamentale per ogni sportivo, esiste anche una corretta (e sana) respirazione: quella diaframmatica, o addominale, molto più profonda. Utilizzando correttamente il diaframma, i muscoli obliqui medi dell'addome, le costole e i muscoli addominali, viene introdotta nel corpo la quantità massima di ossigeno ai muscoli assicurando una resa maggiore.

Con la respirazione toracica, invece, si utilizza solo la parte alta dei polmoni e l’aria che viene inspirata rimane nei polmoni solo per poco tempo, impedendo il ricambio totale e riducendo l’apporto di ossigeno.

Attraverso la respirazione diaframmatica, non solo si allenano i muscoli inspiratori ma se eseguita con una certa regolarità aiuta ad espandere la cavità toracica, abbassare il diaframma e ridurre l'affaticamento durante lo sport.

Respirare è il gesto più semplice e naturale che conosciamo, ma sotto sforzo richiede coordinazione e consapevolezza. Ricorda: “quanto più ossigeno arriva ai muscoli, tanto più elevate saranno le prestazioni!”